IN ERRANI WE TRUST

Sara parte sfavorita nella semifinale del Roland Garros contro l’australiana Stosur. Ma anche le altre volte…

Be Sociable, Share!

Parigi (Francia) – Il Roland Garros inizia la sua volata finale e oggi è il giorno di Sara Errani, che aprirà il programma del centrale affrontando l’australiana Samantha Stosur. A seguire l’altra semifinale del singolare femminile, tra Petra Kvitova e Maria Sharapova. I due match saranno preceduti dalla conclusione della semifinale di doppio tra Hlavackova-Hradecka e Kirilenko-Petrova, match interrotto per oscurità sulla situazione di un set per parte (64 per le ceche il primo, 75 per le russe il secondo). L’esito della sfida interessa da vicino la coppia Errani-Vinci, che attendono le vincitrici in finale. Dopo le semifinali, invece, si giocherà la finale del doppio misto tra le coppie Klaudia Jans-Ignacik/Santiago Gonzalez e Sania Mirza/Mahesh Bhupathi.

Sul Suzanne Lenglen, non prima delle 12:30, ancora Italia con Daniele Bracciali e Potito Starace impegnati nella semifinale del doppio maschile contro i numeri uno Mirnyi e Nestor. A seguire l’altra semifinale, che vedrà opposti Aisam-Ul-Haq Qureshi/Jean-Julien Rojer ai gemelli Bryan. Sono nei quarti invece, nei tornei juniores di doppio, sia Gianluigi Quinzi che Camilla Rosatello; Quinzi (con Monteiro) affronterà Gomez-Kwiatkowski mentre Camilla (con la rumena Rosca) avrà un compito quasi improbo contro le numero 1 Bouchard-Townsend.

Court Philippe Chatrier – Dalle 14

Samantha Stosur vs Sara Errani (5-0) – Si alza l’asticella per la nostra rappresentante che, una partita dopo l’altra, non smette di stupire e a questo punto fa paura. Se il tennis fosse solo lavagnetta e tattica, Sara (e il suo coach, Pablo Lozano) avrebbe già vinto, visto come è riuscita a disinnescare le armi in dotazione a Ivanovic, Kuznetsova e Kerber. Ma, ahimè (e per fortuna, anche se non stavolta), il tennis è uno sport che si prepara (talvolta) a tavolino ma si gioca (sempre) sul campo, in condizioni fisiche, mentali e ambientali ogni volta diverse. Tuttavia, sono certo che anche oggi la romagnola saprà esprimere il meglio per colmare il gap esistente tra lei e l’avversaria. Buona parte dell’esito della sfida dipenderà da quanti rovesci l’azzurra riuscirà a far tirare alla Stosur e quanto sarà capace di tenerla lontana dalla linea di fondo campo, per poi eventualmente pizzicarla con le sue mortifere smorzate. Diversamente da quanto è successo nei match con le K2 (Kuznetsova e Kerber), stavolta Sara non potrà contare troppo sull’eventualità di far valere la propria straordinaria condizione atletica, in quanto verosimilmente l’australiana non gliene fornirà l’occasione abbreviando gli scambi. Come pure temo non saranno di grande aiuto i cambi di ritmo, determinanti nella vittoria di ieri l’altro contro Angelique. Piuttosto, nei suoi turni di battuta la Errani dovrà mettere quante più prime possibile, onde evitare di essere messa subito con le spalle al muro sulle deboli seconde. I precedenti hanno un valore relativo e l’unico disputato sulla terra (che è anche il più recente) è stato equilibrato, almeno nel secondo set. La Stosur è alla sua terza semifinale parigina in quattro anni, è favorita e sulla terra si trova particolarmente a proprio agio. Ma è vulnerabile caratterialmente, in particolare quando le cose iniziano ad andare male. Noi crediamo in Sara ed è solo per la scaramanzia che nei turni precedenti ha portato bene che la darò sconfitta. Stosur in due set.

H2H

2008  Olimpiadi Pechino  Hard  R64  Stosur-Errani  63 62

2010  New Haven  Hard  R16  Stosur-Errani 61 36 76

2010  US Open  Hard  R32  Stosur-Errani  62 63

2011  Dubai  Hard  R32  Stosur-Errani  60 61

2012  Roma  Clay  R32  Stosur-Errani  63 75

Petra Kvitova vs Maria Sharapova (2-3) – È la semifinale nobile, quella cioè che ha rispettato in pieno le indicazioni delle teste di serie (4 contro 2) nella metà inferiore del tabellone. Petra ci è arrivata zoppicando parecchio anche ieri, quando si è trovata sotto 2-4 nel terzo set contro la qualificata Shvedova, mentre Maria, metabolizzati gli inconvenienti patiti contro la Zakopalova, ha controllato facilmente la sfida con Kaia Kanepi. In fondo, la Kvitova ha battuto la russa una sola volta (nell’altra occasione, Maria si è dovuta ritirare) ma è stata l’occasione più importante, la finale di Wimbledon 2011. Petra è più istinto e sregolatezza, Maria (da quando la segue Hogstedt) ha imparato l’arte della pazienza e della scivolata e si è trasformata in una terraiola doc, almeno stando ai risultati. Il precedente più significativo è l’ultimo, giocato a Stoccarda, anche se la terra indoor tedesca era decisamente più veloce di quella del Roland Garros. Molto dipenderà dal servizio di entrambe: se la Kvitova impedirà alla Sharapova di prendere in mano lo scambio fin dalla risposta, avrà buone possibilità di batterla. Dovrà però ridurre al minimo i passaggi a vuoto, perché nel caso Masha non glieli perdonerà. La russa gioca per centrare la prima finale parigina e, di conseguenza, tornare numero uno del mondo. Per lo spettacolo, speriamo che i vincenti superino gli errori. Sul ritmo la russa si fa preferire mentre la ceca usa meglio gli angoli. Sharapova in tre set ma anche il contrario.

H2H

2010  Memphis  Hard  SF  Sharapova-Kvitova  64 63

2011  Wimbledon  Grass  F  Kvitova-Sharapova 63 64

2011  Tokyo  Hard  QF  Kvitova-Sharapova 43 ritiro

2012  Australian Open  Hard  SF  Sharapova-Kvitova 62 36 64

2012  Stoccarda  Clay  SF  Sharapova-Kvitova  64 76

|
|
Be Sociable, Share!

Nessun commento a “”


  1. […] Per quanto riguarda le donne, è già nota la sicura assenza allo Slam parigino delle sorelle Williams (per saperne di più cliccate qui). […]

  2. […] programma di questo primo lunedì del Roland Garros 2011 (guarda la nostra preview su http://rolandgarros.tennis.it/2011/05/22/preview-del-lunedi-del-rg/), spicca la sfida che opporrà Richard Gasquet e Radek Stepanek, previsto come quarto ed ultimo […]

  3. […] stimolanti alcuni match sparpagliati per i campi minori. Oltre alla sfida tra Philipp Petzschner e Steve Darcis che analizziamo in dettaglio qui, ci intriga l’incontro tra Lucie Safarova e Julia Goerges. […]

  4. […] andare che a Djokovic-Del Potro, quarto match sul campo Philippe Chatrier, al quale dedichiamo un approfondimento a parte. Parliamo di una sfida che potrebbe ripetersi ad un livello ben più avanzato nei prossimi mesi e […]

  5. Roberto Bontempi ha detto:

    Ho sentito in un’intervista Bolelli darsi 8 come voto complessivo per il torneo… Mah, per me è un tantino eccessivo visto che aveva perso in quali ed ha servito per il set sia nel primo che nel terzo set con Murray senza vincerne nemmeno mezzo… Sarà che mi sono stancato di sconfitte onorevoli… Cmq sono molto contento che sia obiettivamente in ripresa

  6. Valentina Clemente ha detto:

    Fa parte del training psicologico, non si potrebbe mai dare un 6! 😉

  7. […] d’oro per raggiungere i quarti di finale del Roland Garros. Abbiamo dedicato un apposito approfondimento a questo incontro che potete leggere […]

  8. Luca ha detto:

    Ma Fognini ce la fa o no a giocare con Djokovic?

  9. […] ad eliminare Vera Zvonareva. Vista l’importanza del match, ad esso dedichiamo un apposito approfondimento sul nostro sito dedicato al Roland […]

  10. michele ha detto:

    ame disiace moltoche victoria azanenka stava preguendo bene in questo torneo di ronald garros la azarenka primo poi capitasse un aversaria che poteva mertere in difficolta azarenka io so che uscire da un torneo arrivata ai quati di finale la azarenka uscendo da questo torneo non e facile e la azarenka e uscito da questo torneo atesta alta io come tifoso dela azarenka sono sicuro che la azarenha si rifara al nuovo torneo dai azarenka non tela prendere telo il tifose michele soperte non estato facile uscire dal questo torneo ai fatto tanto fatica per niente alla fine tisovenuti iconti sbagliati sono sicuro al prosimo torneo celafarai i per sono sicuro che non eri conccentrato come le altre volte ame dispiace moltisimo che uscita dal torneo tirifarai al rossimo torneo ciao azarenka dal tuo tifoso michele non deludermi

  11. michele ha detto:

    sai maria sharapovo che scrive il tuo tifoso michele oggi misei iacuta moltisimo sei sceso il gampo che leatre volte molto concentra esicuro ditestessa io giocare con andrea petkovic non era facile alla fine aspuntarla sie stata tu oggi tu misie piacuta moltisimo perche alla petkovic il balletto che facerva ogni volta che vincese la petkovic glie lai fatto finire proprio tu qul balletto che sifaceva lei cioa maria sharapova dal tuo tifoso michele

  12. laurence ha detto:

    bravissima francesca sono francese ma sono una fan di lei. Non pratica il tennis ,MA mi piace di guardare grazie francesca merci pour se beau spetacle.

  13. […] Parigi 4 Giugno 2011 – Arriva alla fine la corsa del Roland Garros 2011. Come da consuetudine, l’ultimo atto è riservato alla finale del torneo di singolare maschile, che per la quarta volta metterà di fronte Rafael Nadal e Roger Federer, protagonista dell’eliminazione di Novak Djokovic, reduce da 43 successi consecutivi. Sarà la venticinquesima sfida tra di due campioni, un match dalle mille facce a cui dedichiamo un’anteprima qui. […]

  14. pierenrico arneri ha detto:

    ……spiace per Nole anche se avrà tempo per rifarsi. Federer si è guadagnato la finale con assoluta determinazione e merita di sfidare ancora una volta Rafa…..e vinca il migliore. Evviva il TENNIS, sempre.

  15. fausto ha detto:

    Tutto quello che volete, Ma djokovic è un’altra pasta di tennista rispetto a federer che sembra un ammasso buttatto sul campo e che solo da questo possa rinascere

  16. Emanuele ha detto:

    Ieri Tsonga ha incredibilmente recuperato contro un giocatore che solo per un set ha dimostrato di saper giocare… poi nulla. Oggi Brianti, con la partita già vinta smette di fare punti e permette all’avversaria agevolmente di ricuperare. Sempre di oggi la notizia che hanno arrestato un giocatore della lazio. Che il tennis e il calcio oltre che alla palla condividano dell’altro ???

  17. ector ha detto:

    ormai tutto è possibile,però se dobbiamo sempre pensar male forse è meglio fare dell’altro piuttosto che perdere tempo dietro allo sport

  18. […] alla vigilia dello scorso Roland Garros fu lei a dare la notizia della perdita sulle pagine dell’Equipe, con la promessa che quel vuoto sarebbe stato colmato dall’impegno che avrebbe profuso per […]

  19. christian ha detto:

    sara è una grandissima tennista.

  20. christian ha detto:

    vai sara contro la stosur puoi vincere

  21. giuly bocca ha detto:

    E meno male che Sara era sfarotita

    alla faccia!!!!!!! Evviva Sara e mi raccomando sotterra la sharapova, non ne posso piu’ dei suoi urli!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  22. Sarà errani ha detto:

    Grande sarà errani

  23. JULIET ha detto:

    Grande sarà errani suu